Potenziali attività fraudolente

Esistono pratiche illegali messe in atto da malintenzionati (phisher) che potrebbero contattare gli utenti tramite email (phishing), SMS (smishing), WhatsApp o addirittura telefonate (vishing).

Tali messaggi potrebbero risultare molto simili, nella grafica e nel contenuto, a quelli di AXA IM per cercare di carpire informazioni riservate e sensibili.

Alcune azioni da intraprendere per proteggersi

  • Non inviare informazioni riservate via email a meno che non si conosca il destinatario.
  • Eliminare tutte le email sospette senza aprirle e prestare particolare attenzione ad aprire eventuali allegati alle email.
  • Prima di rispondere con informazioni personali, considerare sempre che la maggior parte dei gestori di investimenti istituzionali registrati difficilmente chiama un cliente od utente in assenza di una esplicita richiesta da parte di quest’ultimo.
  • Cercare sempre conferma dell'indirizzo e del numero di telefono del mittente, controllando il sito web eventualmente indicato o contattando le autorità di vigilanza competenti (ad esempio FCA per il Regno Unito, AMF per la Francia, BaFin in Germania, Consob in Italia). Sui loro siti vi sono inoltre anche utili informazioni su come riconoscere e proteggersi dalle frodi.
  • Distruggere estratti conto di periodi passati, ricevute, lettere e documenti simili contenenti informazioni personali non più necessarie e, in generale, conservare documenti e registri finanziari in un luogo sicuro nella propria abitazione.

AXA Investment Managers si impegna a salvaguardare tutte le informazioni riservate sui clienti.
Se dovesse essere preoccupato per qualsiasi potenziale frode, la preghiamo di contattare AXA Investment Managers direttamente, l'agenzia governativa appropriata o la stazione di polizia più vicina.

È possibile anche inoltrare email sospette all'indirizzo: whistleblowing@axa-im.com