Investire per la crescita o per il reddito

Scopri qual è  l’approccio d’investimento più adatto ai tuoi bisogni. Per esempio, puoi investire con l’obiettivo di far crescere il tuo patrimonio, oppure per cercare un reddito integrativo, da aggiungere allo stipendio o alla pensione.

 

Strategie con obiettivi diversi

Growth Investing ed Income Investing sono due strategie di approccio ai mercati che perseguono differenti obiettivi. La prima, punta ad accrescere il più possibile il valore del patrimonio investito, la seconda, è volta ad assicurare un flusso regolare di introiti, magari per integrare altri redditi, come stipendio o pensione. Non c’è quindi una strategia migliore di per sé; la preferenza per l’una o per l’altra va accordata dopo un’attenta analisi di quelli che sono gli obiettivi, le esigenze e le caratteristiche individuali di chi investe.

In generale, un approccio Growth Investing tende ad essere più aggressivo e presenta, quindi, una maggiore dose di rischio. Elemento che mal si concilia con chi vive con particolare apprensione gli alti e bassi dei mercati. L’Income Investing è, in genere, meno rischioso; cerca di assicurare ritorni periodici costanti conservando, più che aumentando, il valore del patrimonio investito. La natura diversa degli obiettivi perseguiti si traduce in due differenti tecniche di composizione del portafoglio.

 

La strategia Growth: mirare alla crescita del patrimonio.

Una gestione Growth Investing si struttura attraverso l’accurata selezione dei titoli che evidenziano le maggiori potenzialità di crescita. Solitamente, si tratta di azioni di aziende di dimensioni medio - piccole, che si trovano ancora nella fase iniziale del loro ciclo di vita e che sono attive in settori estremamente dinamici e ad alta innovazione come, ad esempio, il comparto tecnologico. Sono società che abitualmente non distribuiscono dividendi, poiché  tutti i loro profitti vengono reinvestiti per sviluppare l’attività e crescere più velocemente. Il guadagno per l’azionista deriva, quindi, esclusivamente dall’aumento del valore del titolo, che, proprio in virtù delle caratteristiche di queste azioni, dovrebbe risultare più rapido e ampio rispetto alla media del listino. Il rovescio della medaglia è che se queste azioni si muovono di più e prima delle altre verso l’alto, fanno lo stesso anche in direzione opposta. Come sempre, le opportunità di guadagno vanno infatti di pari passo con i rischi di perdita. I titoli che compongono un portafoglio Growth mostrano, quindi, un’elevata volatilità, ossia sono soggetti ad ampie e rapide oscillazioni di prezzo. Raramente l’aumento di valore di questi titoli nel tempo si sviluppa in modo lineare, ma procede, invece, con scossoni più o meno marcati. Investire con un orizzonte temporale di lungo periodo riduce però i contraccolpi di eventuali e temporanei ribassi, mentre consente di sfruttare appieno il percorso di crescita che solitamente caratterizza i mercati azionari su intervalli più lunghi.

 

Income investing: introiti regolari per pianificare al meglio le proprie spese.

Chi adotta una strategia Income Investing si muove in modo diverso. Questa volta ad essere privilegiate sono le azioni di società solide, con prospettive di crescita regolare dei profitti, e che negli anni si sono dimostrate affidabili nelle loro politiche di distribuzione di dividendi. I titoli azionari non sono, tuttavia, l’unica opzione. Bond societari di alta qualità, titoli di Stato indicizzati all’inflazione sono, ad esempio, altre tipologie di prodotti che pagano cedole periodiche e che, pertanto, ben si adattano alle esigenze di un approccio Income Investing. Ricevere periodicamente il frutto dei propri investimenti consente una pianificazione delle proprie spese, di qualunque natura esse siano (spese per l’educazione dei propri figli, per la casa, per incrementare il proprio reddito pensionistico, per esempio).

Inoltre, il flusso di denaro aggiuntivo regolare aiuta a difendere i propri redditi dal potere erosivo dell’inflazione. Un aspetto da non sottovalutare, soprattutto ora che l’aumento dei prezzi sembra aver ritrovato un certo vigore.

 

Fondi comuni: professionalità per ottimizzare i risultati

Qualunque sia la strategia che un risparmiatore reputa più adatta alle proprie esigenze e caratteristiche, è meglio affidarsi ai consigli dei professionisti del settore. La selezione dei migliori titoli e dei prodotti finanziari più adatti per costruire correttamente un portafoglio è, infatti, un’operazione che richiede conoscenze specifiche, accesso a strumenti ed informazioni non sempre facilmente reperibili, molto tempo a disposizione e il corretto atteggiamento mentale ed emotivo.

Raramente il “fai da te” è la via corretta per massimizzare il risultato dei propri investimenti, molto spesso diventa invece un fattore di rischio aggiuntivo che pesa sulle performance del capitale investito.

 

Non solo finanza!

Oltre ai temi legati ai mercati e alle diverse classi di attivo, per poter investire in modo attivo, a lungo termine e responsabilmente, è importante capire quali sono i trend che stanno ridisegnando il nostro mondo. Scopri la nostra sezione speciale, Tomorrow Augmented!

 

Per leggere il disclaimer clicca qui.