Perché investire in fondi multi-asset?

"L’unico modo per fare affari a Wall Street è la diversificazione": così sentenziava saggiamente il premio Nobel Harry Markowitz, noto per la sua teoria della diversificazione formulata negli anni Cinquanta. Il Santo Graal per l’investitore tipico consiste nell’assicurarsi che il proprio patrimonio sia ben ripartito in una vasta gamma di asset class. Oltre alla grande quantità di opzioni disponibili, ogni opportunità d’investimento è contraddistinta da una serie di vantaggi e svantaggi.

In ogni caso, una volta che abbiamo diversificato i nostri averi su più asset class, la sfida consisterà nel monitorare i nostri investimenti, che possono risentire di eventi rilevanti che impattano sui mercati finanziari.

Società d'investimento come AXA Investment Managers si affidano a gestori che conducono ricerche approfondite sulle diverse asset class, acquistando e vendendo gli asset in base agli obiettivi a lungo termine del fondo. Le dimensioni e le risorse dei fondi multi-asset consentono di avere un'esposizione a numerosi strumenti diversi. Per questo motivo molti investitori preferiscono affidarsi a questi prodotti anziché investire per conto proprio.

 

Che cos’è in sostanza un fondo multi-asset?

In parole povere, gli investimenti multi-asset consistono in un processo che ci assicura un’esposizione a un mix eterogeneo di stili d’investimento o di asset class. I fondi multi-asset investono in un’ampia gamma di asset class, normalmente costituita da titoli azionari e obbligazionari, associati a investimenti alternativi, come l’immobiliare o addirittura le materie prime, come l’oro.

Questi strumenti si prefiggono un duplice obiettivo: generare rendimenti e, allo stesso tempo, gestire il rischio, monitorando e gestendo l'impatto di fattori di mercato e di altro tipo sulle varie asset class, tramite operazioni di acquisto o di vendita di titoli, o costruendo il portafoglio complessivo mirando a realizzare l'obiettivo del fondo. In parole povere, insomma, i fondi multi-asset sono una soluzione one-stop, soprattutto nelle fasi di volatilità dei mercati.

È sempre importante ricordare che questa asset class può essere molto volatile, e questo espone l'investitore al rischio di perdere tutto il denaro investito. Ciò può dipendere da diversi fattori, ad esempio da cambiamenti di natura politica, strutturale ed economica. Alcuni fondi multi-asset investono in derivati, strumenti il cui valore è legato alle variazioni di un titolo o di uno strumento sottostante. L'investitore non detiene fisicamente il titolo, ma stipula un contratto in base a proiezioni rispetto a un termine o a un prezzo futuro. L'uso di derivati può accentuare le fluttuazioni del valore del fondo, che è esposto alla possibilità di perdite anche superiori all'importo investito.

 

Come riconoscere un buon fondo multi-asset?

Grazie alla popolarità di questa forma d’investimento, abbiamo a disposizione una miriade di prodotti di diversa struttura e dimensione tra cui scegliere. Ad esempio, ci sono fondi che mirano alla rivalutazione del capitale e altri che puntano al reddito, mentre alcuni prodotti cercano di realizzare entrambi gli obiettivi.

Per investire in un fondo multi-asset, è importante rivolgersi al proprio consulente finanziario e/o verificare che gli obiettivi del fondo corrispondano ai propri obiettivi d'investimento e al proprio appetito per il rischio.

Infine, i fondi multi-asset possono rappresentare una potenziale soluzione per gli investitori privati, liberandoli dalla responsabilità di dover gestire direttamente il proprio portafoglio di investimenti. Tuttavia, per chiunque stesse prendendo in considerazione questa strada, è essenziale valutare insieme al proprio consulente finanziario che tipo di fondo multi-asset scegliere, sulla base dei propri obiettivi generali d’investimento e del proprio appetito per il rischio.

 

Scopri le nostre strategie multi-asset, clicca qui.