“Pandemic bond”: cosa sono le obbligazioni legate al Coronavirus

Emesse dalla Banca Mondiale nel 2017, le “obbligazioni pandemia” sono diventate di grande attualità con il Covid-19. Vediamo come funzionano questi particolari strumenti finanziari.

Leggi l'articolo

Ogni lunedì scopri cosa succede sui mercati in 2 minuti!

23 novembre 2020

 

Fatti salienti

Nel corso della settimana le azioni globali hanno continuato a guadagnare terreno, sospinte dall’annuncio di un nuovo vaccino contro il coronavirus. Dopo quello sviluppato da Pfizer, anche Moderna ha comunicato che il suo vaccino ha avuto risultati molto positivi. I settori duramente colpiti dalla pandemia, come turismo e tempo libero, hanno esibito pregevoli rialzi; tuttavia, l’aumento dei contagi e le ulteriori restrizioni in alcuni Paesi hanno in seguito indebolito il sentiment generale. Le azioni globali, come evidenziato dall’indice MSCI World NR, sono salite dell’1,5%[1] alla chiusura settimanale di giovedì

 

[1] In dollari USA. Fonte: FactSet, dati aggiornati al 19/11/2020

 

 

Notizie dal mondo

L’economia giapponese è uscita dalla recessione, con una crescita record nel terzo trimestre (T3). Nel periodo la terza maggiore economia al mondo ha sfoggiato un +5% (+21,4% su base annualizzata) rispetto al trimestre precedente. Nel T2 il PIL nipponico si era contratto dell’8,2%, la flessione più significativa della sua storia, poiché l’attività manifatturiera e i consumi erano crollati sotto il peso dei lockdown imposti per arginare la pandemia. Pur accogliendo di buon grado questo ritorno alla crescita, prevediamo un’espansione più contenuta in futuro, con il PIL che farà segnare un +3% nel 2021.

 

Il numero sotto i riflettori

2030. Il Regno Unito ha anticipato al 2030 il divieto di vendere veicoli nuovi alimentati a benzina e diesel, 10 anni prima di quanto inizialmente previsto. La decisione rientra nel piano in 10 punti da £ 12 miliardi varato dal governo britannico per contrastare il cambiamento climatico. La strategia include inoltre lo sviluppo della prima città interamente riscaldata a idrogeno e la produzione di energia eolica offshore sufficiente per soddisfare il fabbisogno di ogni abitazione nel Paese.

 

La parola della settimana

RCEP: sigla che indica il Partenariato economico globale regionale (Regional Comprehensive Economic Partnership), un nuovo accordo sottoscritto da 15 Paesi dell’Asia Pacifico per formare il principale blocco commerciale al mondo. Tra i membri si annoverano Cina, Giappone, Corea del Sud e Australia; nei prossimi anni l’intesa dovrebbe permettere di revocare molteplici dazi sulle importazioni, incentivando potenzialmente gli scambi reciproci tra i Paesi aderenti.

 

Prossimamente

Lunedì giungeranno i Flash PMI di novembre per eurozona, Regno Unito e Stati Uniti, mentre martedì la Germania comunicherà la stima definitiva sul PIL per il T3 e il più recente indice IFO Business Climate. La seconda stima relativa al PIL statunitense per il T3 sarà pubblicata mercoledì, unitamente al verbale per l’ultima riunione di politica del Federal Open Market Committee. Venerdì sono in programma le statistiche aggiornate sull’inflazione giapponese e una serie di indicatori sulla fiducia nell’eurozona.

Approfondimenti

 

Non solo finanza!

Oltre ai temi legati ai mercati e alle diverse classi di attivo, per poter investire in modo attivo, a lungo termine e responsabilmente, è importante capire quali sono i trend che stanno ridisegnando il nostro mondo. Scopri la nostra sezione speciale, Tomorrow Augmented!