4 cose da sapere sul Parlamento Europeo

Circa 400 milioni di europei saranno presto chiamati alle urne per eleggere i loro rappresentanti a Strasburgo. Ecco alcune cose da sapere prima di andare a votare.

 

Quanti sono i membri del Parlamento europeo

Domenica 26 maggio gli italiani voteranno per eleggere, assieme ai cittadini di altri 26 Stati della Ue, i 705 membri del Parlamento europeo (post-Brexit). I nuovi eurodeputati - 76 dei quali scelti nel nostro Paese - resteranno in carica fino al 2024 dettando le linee legislative comuni su crescita economica, commercio internazionale, sicurezza, protezione dei consumatori e lotta al cambiamento climatico.

In Italia, per le elezioni europee vige un sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 4%. Votano i cittadini che abbiano compiuto i 18 anni di età iscritti alle liste elettorali, i quali possono esprimere la preferenza per un massimo di tre candidati della lista scelta.

 

Gli eurodeputati sono eletti direttamente dai cittadini

Attualmente il Parlamento europeo è composto da 751 membri, ma il numero è destinato a diminuire a causa dell’uscita del Regno Unito dalla Ue. Dal 1979 è l’unica istituzione eletta direttamente dai cittadini europei, con suffragio universale. Esercita la funzione legislativa assieme al Consiglio dei ministri dell’Unione, con potere d'iniziativa in alcuni casi stabiliti dai trattati, ma con la funzione di approvare e modificare le proposte legislative e decidere sul bilancio dell’Ue. Vigila sull'operato della Commissione europea, istituzione dotata di potere esecutivo e iniziativa legislativa, e coopera con i Parlamenti degli Stati membri.

 

L’attuale composizione del Parlamento europeo


 

 

Gli eurodeputati sono organizzati in gruppi parlamentari. Perché un gruppo parlamentare possa essere riconosciuto ci vogliono almeno 25 deputati - anche appartenenti a differenti gruppi politici - eletti in almeno un quarto degli Stati. I due gruppi più grandi sono il Partito Popolare Europeo (PPE), di centro-destra, e l’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici (S&D), di centro-sinistra: questi due gruppi hanno dominato il Parlamento per gran parte della sua esistenza, rappresentando assieme una quota variabile tra il 50% e il 70% dei seggi. Nessun singolo gruppo ha tuttavia mai avuto la maggioranza assoluta.

 

Quanti seggi avranno i singoli Paesi

Il grafico di seguito mostra quanti seggi spettano a ciascun paese. La Germania è il paese a cui spetta il maggior numero di seggi, seguita dalla Francia e dall’Italia.

Scopri di più: Elezioni europee 2019: cosa cambia per Borsa e politica

DISCLAIMER
Non destinato alla distribuzione alla clientela retail: Il presente documento è destinato esclusivamente a clienti Professionali, secondo la definizione delle normative e dei regolamenti locali in materia. La sua circolazione deve essere limitata di conseguenza.
La presente comunicazione ha unicamente fini informativi e non costituisce da parte di AXA Investment Managers o delle sue società affiliate un’offerta di acquistare o vendere investimenti, prodotti o servizi e non va considerata una sollecitazione né una consulenza finanziaria, legale o fiscale. I pareri, le stime e le previsioni sono soggettivi e soggetti a modifica senza preavviso. Non vi è alcuna garanzia che eventuali previsioni si concretizzino. Dati, cifre, dichiarazioni, analisi, previsioni e altre informazioni contenute nel presente documento sono forniti sulla base delle informazioni a noi note al momento della preparazione del documento. Pur avendo adottato ogni attenzione possibile, non viene rilasciata alcuna garanzia o dichiarazione (o responsabilità nei confronti di terzi), esplicita o implicita, sull’accuratezza, affidabilità o completezza delle informazioni ivi contenute. La decisione di far affidamento alle informazioni contenute nel presente materiale è a mera discrezione del destinatario. Il materiale non contiene informazioni sufficienti a supportare una decisione d’investimento.
Prima dell’adesione, si raccomanda agli investitori di leggere il Prospetto e il Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID), dove sono presento maggiori dettagli sul prodotto, ivi incluse informazioni sui rischi e sui costi dell’investimento. Le informazioni quivi contenute non sostituiscono le informazioni presentate nei suddetti documenti e non rappresentano una consulenza indipendente.
La performance passata non è indicativa dei risultati futuri. Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono variare sia al rialzo che al ribasso e gli investitori potrebbero non riuscire a recuperare l’importo originariamente investito. Il valore dell’investimento può variare anche per effetto delle oscillazioni dei tassi di cambio. A causa di questi fattori e della commissione iniziale normalmente applicata, l’investimento non è adatto su un orizzonte temporale breve.
AXA World Funds Global Optimal Income è un comparto di AXA World Funds, una SICAV istituita e regolata sulla base delle leggi del Lussemburgo, con sede legale in 49, avenue J.F Kennedy L-1885 Luxembourg, armonizzata ai sensi della direttiva 2009/65/CE, le cui azioni sono ammesse a essere offerte in Italia. La Società è registrata con il numero B. 63.116 presso il Registro del Commercio e delle Imprese.
La presente comunicazione è pubblicata da AXA Investment Managers SA, società di diritto francese con sede legale presso Tour Majunga, 6 place de la Pyramide, 92800 Puteaux, iscritta al Registro delle imprese di Nanterre con numero 393 051 826.
In altre giurisdizioni, il documento è pubblicato dalle società affiliate di AXA Investment Managers SA nei rispettivi paesi. © AXA Investment Managers 2019. Tutti i diritti riservati.